Stesso mare, stessa spiaggia… E una me diversa.


wp-image--455612864

I piedi affondano nella soffice sabbia del bagnasciuga che viene costantemente sommersa dall’acqua cristallina e tiepida. Il vento sembra spingermi verso il sole. Cammino avanti e indietro per un lungo tratto di spiaggia con andatura lenta e composta. Seguo il ritmo del mare. Onda passo onda passo. Il rumore del vento porta con sé acqua, sale, un sibilo inconfondibile eppure sempre diverso. Sono immersa nella lettura del romanzo che ho scelto di portare con me stamattina. Leggo, cammino, mi godo il luogo. Attimi perfetti, dovrebbero essere infiniti. Incontro poche  persone che mi schivano con aria divertita, altri son incuriositi. Per me non c’è nessuno, siamo solo io il libro e il mare. Cammino e leggo come se fosse la cosa più naturale del mondo, come se non avessi fatto altro per tutta la vita.
Son tornata al punto di partenza, alzo gli occhi dal libro e il mio sguardo si incrocia con quello di un giovane bagnate. Sorride, sorrido. Può indugiare quanto vuole sulla mia figura non mi importa, al mare si deve essere liberi di apparire sinceramente imperfetti senza paranoie inutili. Passo una mano tra i capelli sconvolti dal vento: Il caldo non ci dà tregua, decido tuffarmi nell’acqua trasparente, non per sparire o nascondermi bensì per esser parte per un attimo di questa vera bellezza.

wp-image--478173932

Annunci

Se non mi trovate…beh non cercatemi 😄


image

Il mio mare ♡

Smartphone a casa. Sole. Mare. Sabbia. Vento. La mia lettura del momento.
Stop.
Io direi che in certi casi la mancanza di casa non la si sente proprio.
Chiunque mi avesse cercata ieri di sicuro non ha pensato che fossi qui! E il consiglio per tutti è stato : se non mi trovate…beh smettetela di cercarmi 😉

Luoghi del cuore


Olbia, Sardegna

Olbia, Sardegna

Questa estate ci mette a dura prova: dieci giorni che sono in Sardegna e il mare l’ho visto solamente ieri. Il mio adorato mare, la mia spiaggia solitaria…Non mi rendo conto di quanto mi manchi il mare finché non arrivo a toccare con i piedi la sabbia e l’acqua cristallina e mi chiedo tra me e me “Ma come ho fatto tutti questi mesi senza?”.

Una volta lì non mi interessa più della prova costume,dei chili un po’ qui o un po’ lì, della poca o della troppa abbronzatura: siamo solo io e il mare.

L’odore del mare entra fin dentro i polmoni,inspiro profondamente come a volerne portare con me il più possibile.

A fine giornata si rientra :salsedine sulla pelle, un’abbronzatura imperfetta e sabbia ovunque ma soprattutto la bellezza negli occhi(e nel cuore) 🙂