Nati sotto il segno del Cancro


I compleanni estivi sono quelli in cui accendi le candeline sul gelato anzichè sulla torta e non sai se si scioglierà prima il cioccolato o la cera colorata, ma le foto riescono a catturare l’attimo in cui con 40 gradi serali tu sei tutta convinta di fronte a quella fiammata multicolore, pronta a soffiare ed esprimere il tuo desiderio (prima che avvenga l’inevitabile).

I compleanni estivi sono quelli in cui fa caldissimo anche stando fermi ma per abbracci e baci con annesse tirate d’orecchie si fa deve fare per forza eccezione. 

I compleanni estivi sono strani, li festeggi anche per più giorni consecutivi perché crescendo le vacanze programmate, le sessioni d’esami e gli impegni vari ci rendono tutti irreperibili a fasi alterne. 

I compleanni estivi sono pur sempre un compleanno e ci sono le chiamate lunghissime, gli sms di chi non senti da un po’ e gli auguri di chi malgrado tutto sa che ci sei anche tu e si ricorda sempre di te. Per fortuna.

24 ore in cui si passa una linea di confine, ma si sa, i cambiamenti non avvengono da un giorno all’altro, si cresce passo passo.

Ed insomma, i compleanni estivi son così: imprevedibili e poco raccomandabili. Proprio come me 😎😂

Cancro ascendente cancro!


“Oggi ci sarà finalmente un chiarimento tra voi e una certa persona, portato dagli ottimi influssi della Luna nel segno amico dei Pesci. Il vostra fascino naturale sarà inoltre esaltato e riuscirete ad incantare molte persone con la vostra semplice presenza.” Cancro, per i nati tra il 22 giugno e il 22 luglio.

Dieci minuti di pausa. Ed è subito “vediamo l’oroscopo che dice oggi”. Superstizione o no, ogni tanto mi fa sorridere. Anche se devo ammettere che mi piace leggerlo a fine giornata, per rivivere mentalmente i momenti salienti delle 24h appena trascorse e scoprire quanto ci abbia preso o no. Che poi si sa, che dica cose belle o meno, è scritto in maniera talmente vaga e impersonale che per forza in qualcosa ti ci ritrovi.Sarà anche che mi ha sempre affascinato l’astrologia, il poter leggere tra le stelle un qualcosa che ancora non è successo, la magia che si nasconde dietro un cielo stellato. E inoltre i segni zodiacali, il carattere di ognuno di noi omologato a una sorta di standardizzazione imposta dalla nostra data di nascita, l’ascendente che fa la differenza, non sono sempre inutili chiacchiere: troppe volte mi ha detto più di una persona il suo segno zodiacale piuttosto che la mia prima impressione. Ma si sa, come tutte le cose, c’è chi ci crede e chi no. Secondo me il segreto sta nel non prendersi troppo sul serio: una sbirciatina non fa mai male!

P.S. Quello sopracitato è l’oroscopo che ho letto questa mattina su una rivista. Che dire, se le stelle sostengono che ho un fascino naturale chi sono io per contraddirle e non crederci!?