Bene fino a qui.


[…] mumble mumble […]

Pensavo che non ha senso questo blog. Tutto questo scrivere ad una prima occhiata potrebbe sembrare superfluo,inutile esibizionismo; insomma, ma chissenefrega se sono al mare,se viaggio, se le nuvole mi sembrano giraffe o chicchi di caffè,se penso questo o quello di politica,attualità o quant’altro. Non trasmetto informazioni essenziali. Non è nulla. Avevo pensato per un attimo di chiudere. Non perché non stessi bene qui,anzi… Però mi mancava qualcosa che non so identificare. Poi mi è caduto l’occhio sulla mia Bio di Twitter “…Scrivo su un blog ma non ho nulla da insegnarvi,leggetemi a cuor leggero!” E beh è cambiato tutto. Perché quella è una grande verità: io non scrivo per fare sfoggio di erudizione,per seguire una sorta di missione intellettuale o cose del genere. Scrivo perché mi piace e se non ho nulla da dire non lo metto nero su bianco. Quindi no,non chiudo il blog proprio perché mi va di condividere le mie idee e mi piace leggere le vostre. E’ stato un pensiero assurdo. Però l’indecisione è stata grande. Probabilmente cambierò la grafica appena avrò tempo e modificherò qualche cosa nei miei post. Se un posto che ritieni casa non lo senti più tuo è il caso di rimboccarsi le maniche e renderlo nuovamente accogliente. Sì,scrivo volentieri, senza secondi fini. Non è la mia vita la scrittura ma è una delle tante sfaccettature del mio essere e non posso tagliarla fuori dalle mie giornate.

Quello che ho imparato dal blog è che è importante come si scrive,cosa si scrive e il parere di chi legge ma molto di più è importante chi scrive, non per egoismo, ma perché si deve scrivere a cuor leggero senza paura o peggio,finzione… E a me sembra di esser andata bene fino a qui per cui non avrebbe senso non continuare. *Per essere rinsavita mi sono meritata un sincero Pat pat  sulla spalla. Per me … Da me*🙂

siti

Annunci