Girovagando


Quante volte mi son arrampicata lungo via Del Circo Massimo nelle calde giornate primaverili? Camminando a passo lento tra i famosi e rassicuranti pini di Roma so perfettamente in quale punto della strada il profumo delle rose mi raggiungerà, delicato e forte allo stesso tempo; impregna l’aria, sembra quasi entrarti dentro, avvolgerti, sebbene Il cancello d’entrata del Roseto Comunale sia ancora lontano. Adoro questo posto, ci vengo sempre volentieri. La vista dal punto alto del Roseto è bellissima, io non mi intendo di fiori non ho il pollice verde ma so riconoscere la bellezza quando la vedo e questo posto ne è pieno; mi piace venirci per stare ore sotto il pergolato chiacchierando animatamente con le amiche o solo per stare silenziosamente ferma a pensare ai fatti miei con lo sguardo che vaga tra il colorato giardino, il cielo azzurro che si intravede oltre la chioma degli alberi, l’Altare della Patria che emerge in lontananza in tutta la sua magnificenza, il caos della città che si percepisce ma sembra non raggiungermi lassù. C’è sempre un via vai di gente non indifferente, osservatori attenti, coppiette , fotografi dilettanti, bambini e genitori, turisti sparpagliati qua e là…

 

18209727_10209259602113376_921515231_o

Non son brava con le foto ma questa ve la beccate lo stesso! 😛

Ieri ero di nuovo lì, a raccontare alla mia amica le avventure delle mie ultime settimane, gli incontri strambi che faccio, le gaffes immancabili, i disastri che combino. Mi son beccata qualche rimprovero (tipico con lei!!) abbiamo riso molto e ho sicuramente allietato il pomeriggio delle coppie che si son alternate accanto a noi sulla panchina ombreggiata: ad un certo punto ridevano di gusto, senza nemmeno far più finta di non origliare. Ma va bene, in fondo lo so che la mia vita è una barzelletta, il disagio va condiviso e ironicamente affrontato!

Dopo due ore di chiacchiere siam andate in centro per una capatina alla Feltrinelli, adoro girovagare fra gli scaffali anche quando so già cosa voglio comprare. Ogni copertina accarezzata con lo sguardo mi ricorda un autore conosciuto, una storia amata, qualcosa che voglio leggere. Un fiume di parole stampate che faceva il paio con il fiume di parole che pronunciavo io. Chiacchiero un sacco, non so se si era capito!

Me ne son tornata a casa soddisfatta, con il polline soffice e bianco incastrato tra i capelli, con stretto tra le dita un sacchetto dal peso confortante dei nuovi libri che mi stavo portando a casa,il profumo delle rose in fiore ancora nel naso e  il cuore leggero di chi ha passato un bel pomeriggio senza andar nemmeno troppo lontano.

Ah, per colpa mia abbiamo perso il treno – ovviamente- ma dopo tanti giorni di pioggia e nuvoloni neri chi si era accorto che alle sette di sera ci fosse ancora così tanta luce da sembrare primo pomeriggio? Il cielo azzurro mi ha tratto in inganno,son sempre la solita svampita.

Bakery House


bakery C’è questo posticino minuscolo a Roma che ho scoperto anni fa, di ritorno dal mio viaggio Londinese. Di sicuro ve ne ho già parlato. E’ una stanza piccolina dalle tinte pastello, con tavoli vicinissimi gli uni agli altri e profumo di dolci che aleggia nell’aria. Se ci si va nel weekend è probabile che vi toccherà fare la fila fuori prima di potervi accomodare… Dalla prima volta che entrai mi piacque subito, ritrovai i sapori del mio viaggio all’estero ma con l’atmosfera di casa mia. Avevano un menù essenziale che con gli anni è stato ampliato e modificato con prelibatezze angloamericane di ogni genere. In quella piccola stanza con i miei amici abbiamo festeggiato pomeriggi di buon umore, è stato il rifugio dove nascondersi quando decidevamo di saltare una lezione universitaria, il posto delle chiacchiere infinite e delle confidenze più strane. Con le mani intrecciate intorno ad una tazza fumante e le labbra sporche di zucchero a velo ho passato ore piacevoli. Ed ogni volta che entro me lo ricordo bene, ricordo le colazioni abbondanti, le cene golose, i pomeriggi infiniti. Ho sempre pensato che con la giusta compagnia si sta bene ovunque, ed è vero. Ma certi luoghi fanno star bene a prescindere, fanno la differenza. Il mio sabato è stato bello anche per questo.

24 Dicembre e ciò che comporta


La vigilia è arrivata!

Vi immagino tutti intenti in qualche attività dell’ultimo minuto,regali da impacchettare,ultimi acquisti,la tavolata da studiare per evitare di sedersi accanto al parente odioso, chissà qualcuno sta già sfornellando preoccupandosi del menù della serata,qualcuno conta gli spicci da giocarsi a carte o tombola,altri staranno pregustando il riposo da vacanze…

Io approfitto per farvi gli auguri,di quelli che suonano scontati e forse banali ma in fondo questi sono! Che possiamo farci?! Però sono sinceri,giuro 😉

Vi auguro di passare buone feste,di stare con le persone che amate e se ci sta in mezzo qualcuno di più odioso vi auguro di sopportarlo senza troppa fatica, spero scarterete ottimi regali e il 27 tornerete tutti qui a dirmi che cosa vi hanno regalato di bello e cosa state già rivendendo su ebay 😛 Spero che con queste due giornate e poco più di festa arricchirete di aneddoti la vostra vita,esperienze da raccontare ancora e ancora mille volte perché vi ricordano episodi buffi e divertenti che difficilmente scorderete…

Non ci credo alla fiaba del a Natale siamo tutti più buoni , probabilmente sentiamo l’ obbligo di essere buoni perché ci hanno sempre detto che così deve essere. Non è detto che ci riesca ma se mai voi riusciste a essere più buoni spero 5che questa bontà sia apprezzata e ricambiata come è giusto che sia!

Insomma,per concludere, Auguri di Buon Natale!!!

Divertitevi,mangiate,siate voi stessi…al meglio.

Baci 😘

classifica

Tag Wishlist natalizia 2.0


Ehilààà, era da molto che non pubblicavo post di questo tipo!

Flower mi ha pensata per questo carinissimo tag e in effetti è il momento giusto questo per pensare ai regali che vorremmo ricevere..Ma anche a quelli che dovremo acquistare per gli altri.

wishlist-natalizia-tag

Le regole del tag sono:

  1. Scrivete un post dove indicate almeno 5 oggetti che vi piacerebbe ricevere per Natale (un libro, un gioiello, un viaggio, qualsiasi cosa voi desiderate), citando il blog da cui è partito il Tag ( Mercury ) e quello da cui vi è arrivato l’ invito.
  2. Scrivete di cosa si tratta e le due regole con il logo del Tag.
  3. Taggare a vostra volta almeno 10 blog, avvisandoli di averli nominati!

Ammetto che c’ho dovuto pensare un po’ prima di arrivare a 5 cose che vorrei; questo non perché sono una donna di poche pretese ma è solo perché le cose costosissime e impossibili non mi andava nemmeno di sfiorarle con la mente e le cose fattibili e accessibili me le regalo spesso e volentieri da sola(infatti il primo regalo di Natale acquistato quest’anno,proprio come ogni anno, è stato quello per me medesima stessa io! 😛 ) Comunque sto già parlando troppo e perdiamo di vista il nocciuolo della questione. Partiamo con l’elenco!!

🎁1. Il più ovvio per chi mi conosce o comunque legge assiduamente il blog : un libro. Mi piace molto leggere e mi piacerebbe ricevere un bel libro, di quelli che amo io, di un mio autore preferito o magari una novità che sia comunque nelle mie corde; qualcosa che abbia spinto colui che lo acquista a trovarsi quelle pagine rilegate tra le mani e dire “toh,questo mi pare proprio adatto a lei. Insomma, mi sono fatta un film su come la gente acquista i regali per me… Comunque il concetto era questo: un libro è ben accetto,sempre.

🎁2. A seguire direi una Smartbox. Di quei cofanetti non impegnativi che offrono soggiorni brevi,brevissimi ma che sono comunque una buona scusa per dire “oh, io e te, due giorni,una città d’Italia mai vista! Tieniti pronta!”. Insomma, regalatemi una scusa per un viaggio senza grandi pretese.

🎁3. Aaah ora arriva il bello: qualche settimana fa ho adocchiato da Alcott Uomo questo maglioncino con stelle e me ne sono innamorata. Ecco, mi piacerebbe trovarlo sotto l’albero, una taglia extra large possibilmente. Lo voglio comodo.

812806242_105187

🎁4. Sono una donna fatta di contraddizioni e pure lunatica,per cui dimenticate ciò che ho detto all’inizio riguardo i regali impossibili che non avevo voglia di sfiorare nemmeno con la mente. Dimenticatelo perché tra le scelte vi ci piazzo subito un po’di fortuna. Ecco, quella sarebbe proprio proprio ben accetta. Incartata, imbustata, impacchettata,in boccetta stile brillantinosa polvere di fata…Non mi interessa! Basta che sia tanta e mi permetta di smettere di dire MaiUnaGioia. 

🎁5. Per ultimo metto il Braccialetto stella AIL : il bracciale Natalizio Cruciani, disponibile in diversi colori(a me personalmente piace la versione silver). 

12039274_994911210570388_6089165623068127959_n

Vi ho lasciato il link perché oltre ad essere un regalo che non mi dispiacerebbe ricevere penso anche che sia una bella proposta per i regali da fare, se magari non avete ancora le idee chiare su cosa donare a vostre amiche,mogli,conoscenti o insomma alle donne della vostra vita, beh, fatevi un giro sul sito: acquistando il bracciale si potrà contribuire alla campagna di raccolta fondi impiegati per “lo Studio su Concepimento e Gravidanza nei pazienti affetti da Leucemia Mieloide Cronica”.  Insomma, dieci euro ben spesi, se piace il genere 🙂

Ora, Chiunque abbia avuto curiosità e forza d’animo di sorbirsi questa luuunga chiacchierata riguardo a regali che probabilmente non riceverò mai, si senta in diritto di considerarsi uno dei dieci nominati!

Scrivetemi nei commenti 5 cose che vorreste ricevere quest’anno a Natale o partecipate come si deve al tag tramite luuungo post,dai,dai!  😉

P.S. Naturalmente, sentitevi liberi di importunarmi chiedendomi l’indirizzo a cui spedire il pacchetto con uno dei regali sopracitati. Davvero! Se qualcuno dei 5 regali vi ha colpito particolarmente,chi sono io per impedirvi di regalarmelo??? 

sito internet

Goodreads, io ci sono e tu?


Ciao!!

Sono due giorni che faccio piccole modifiche e aggiunte alla grafica del blog (naturalmente in maniera moooolto faticosa dato che non sono pratica e nemmeno paziente ma soprattutto perché la mia connessione internet si beffa di me). Ancora non so bene se cambierò altro, sono in fase organizzativa, vorrei avere il tempo per altre novità, che riguarderanno anche i vari post ma per ora sono solamente in pieno Brainstorming …con me stessa! Una sorta di tempesta di idee in cui mi faccio il botta-e-risposta da me.

Comunque sono riuscita ad aggiungere il Widget di Goodreads.

Lo utilizzate voi? Io sono iscritta da molto su questo social da lettori ma non avevo mai avuto modo di esplorarlo come si deve e appassionarmici. Da qualche settimana ho deciso di riprovarci e ormai pare io ci abbia preso la mano. Ancora non aggiungo tutti i libri letti , i miei scaffali virtuali sono pochi e li gestisco in maniera leggermente caotica ma insomma, ci sono 😛

Con le recensioni non mi sento granché, come dico sempre , sono più una che scrive di emozioni-impressioni di una lettrice sognante, niente dati tecnici o specifici. Solo pareri spassionati conditi con citazioni preferite e considerazioni personali. Per ora non vado oltre e riguardano le mie letture in corso, poi magari recupererò le altre.

E’ un social originale sia per discussioni sui libri, che per le recensioni che si trovano, inoltre dà molte idee per nuove letture e la scoperta di nuovi autori…

Personalmente non rinuncerò mai al mio foglietto volante scritto a matita in cui annoto tutti i miei libri da leggere, reperire,sfogliare e scoprire.. però ammetto che avere uno scaffale virtuale in cui posizionare i libri da voler leggere non è male,diciamo che è un buon sostegno visivo al foglietto volante infilato nell’inseparabile agenda.

Beh, detto ciò, io Vi lascio il link del mio profilo, se vi va ci troviamo anche lì su Goodreads.

Innamorarsi di Milano


Ehilàààà

Torno da una breve latitanza! E questa volta torno senza riuscire a trovare le parole per scrivere tutto ciò che vorrei.

Si dice che chi torna da un viaggio non è mai la stessa persona che è partita.  Concetto abbastanza lineare e se vogliamo banale. Ma partirei proprio da questa frase per raccontarvi del mio breve ma intenso viaggio. 

Io sono partita con tantissime aspettative alla volta di Milano. Mi attendevano quattro giorni di ricca e minuziosa programmazione. Ebbene me ne torno innamorata di questa meravigliosa città e con un sacco di aneddoti che racconterò ancora per molto tempo fino allo sfinimento e penso non smetteranno mai di farmi sorridere.

Inoltre ho avuto l’occasione di osservare e assaporare il mondo: L’esperienza unica di Expo cambia il modo di vedere le cose ma soprattutto lascia estasiati; almeno per me è stato così. Due giorni faticosissimi,è vero, in cui però ho avuto modo di immergermi in così tante culture, in molti profumi e sapori differenti, attraversare diversi stati toccando con mano la loro realtà e osservando le loro architetture. Un’esperienza difficile da poter racchiudere in un post di poche righe, specialmente per una dalla chiacchiera come la mia. Vi dico comunque che Expo è un’esperienza unica e indimenticabile ed è stata anche meglio di come me l’aspettassi.

Insomma, vorrei potervi raccontare tutto l’entusiasmo con cui ho vissuto quest’avventura ma riesco solo a dirvi che ho lasciato un pezzettino di cuore nella soleggiata Milano che mi ha accolto in questi giorni.

Me ne torno con la consapevolezza che non sono la stessa di prima: ho ancora negli occhi immagini a nitidi colori di questo viaggio, un bagaglio a cui non si rinuncia. E inoltre sono certa che tornerò a Milano, perché voglio scoprirla meglio. Il primo incontro è stato illuminante ma nel prossimo racchiudo anche più aspettative.

Ritornerò sicuramente sull’argomento: a mente lucida spero di riuscirvi a descrivere nel dettaglio diverse tappe di questo viaggio,che sia la salita sulle terrazze del Duomo o la mia esperienza in qualche padiglione di Expo…

Per ora vi lascio la foto del mio bottino materiale 

?????????????

e anche uno scatto di quello che è stato uno dei momenti più belli, lo spettacolo serale dell’Albero Della Vita: da rimanere estasiati come bimbi di fronte a tanto colore! 🙂

20150901_211052

La chiusura perfetta di una intera giornata a Expo… e quindi perché no di un post a riguardo!? 🙂

P.S. Naturalmente come ogni viaggio che si rispetti anche la compagnia vuole la sua parte: sceglieteli con cura i compagni di viaggio, perché sono fondamentali. Se dopo circa 19 ore in giro,con le occhiaie sempre più marcate,la stanchezza che offusca le idee voi avete ancora la forza di ridere e scherzare insieme, beh, sono la compagnia giusta. E la mia lo era davvero! ❥

Un nuovo anno di me 🎂🎈:)


Concedersi del tempo è fondamentale. Spesso io me ne scordo…Invece  tenersi da conto è importante.
Così ho iniziato la giornata di ieri,alle 00.01 ero impegnata a dedicare del tempo di qualità a me stessa. 🙂
I compleanni servono anche a questo: a ricordarci di noi stessi per un giorno; oltre che a circondarci di amici veri e riempire la giornata di risate. Perché alla fine, dei messaggi non ricevuti,degli auguri innopportuni e delle chiacchiere superflue non ci interessa. Ciò che conta è ben altro…E per quanto mi riguarda è racchiuso in una foto sfocata,venuta mossa a causa delle troppe risate,perché si sa che ridere smuove l’anima.

P.S.  Io condivido la giornata con lui!! Coincidenze? Non credo 🙂 E per me conta più del segno zodiacale…fate voi…

image