L’aggiustatutto. Attenzione, non fatelo a casa!

Per onestà inizierei col dirvi che ho un brutto rapporto con i lavandini. Per ben due volte mi è caduto un tagliaunghie nel lavandino e ho rotto il tubo sottostante per recuperare quel minuscolo oggetto. Entrambe le volte era Ferragosto, tanto per aggiungere pathos alla situazione già abbadtanza spiacevole di per sè. Ma sono sopravvissuta malgrado l’odio feroce dei miei; diciamo che adesso lo raccontiamo finalmente ridendoci su. Lì per lì, tra acqua che rovinava i mobili, inangibilità del lavandino in pieno agosto e cose rotte diciamo che me la sono vista brutta. 

Ma lasciamo perdere il passato e parliamo di oggi. 

Il rubinetto del bagno di camera mia gocciava. Costantemente. Odio gli sprechi d’acqua anche se sono solo gocce. Dunque decido che posso cavarmela da sola e risolvere il problema: inizio a svitare l’aggeggio che si trova alla fine del rubinetto e scopro che è composto da altri aggeggi a loro volta incastrati tra loro. Li osservo senza sapere cosa abbiano che non va dato che fino a poco fa non ero nemmeno a conoscenza della loro esistenza… Cincischio un po’ poi provo a rimontare il tutto, avvitandolo più stretto di prima, probabilmente si era allentato e per questo perdeva. Eppure gli aggeggi non entrano più a incastro nel rubinetto. Impossibile – direte voi. E lo dico anche io, perBacco! Eppure niente, provo a cambiare ordine, provo a incastrarli con forza. Nulla da fare. Nel mentre sbatto sbadatamente al rubinetto, si apre e non essendoci il filto l’acqua mi inzacchera a piena pressione ma con grande stoicità faccio finta di nulla. Non demordo, continuo a fissare il rubinetto e poi i vari pezzi che ho in mano e tenta e ritenta alla fine magicamente tutti gli aggeggi tornano a loro posto, tutto si riavvita alla perfezione. L’acqua esce e non goccia più a rubinetto chiuso.

Però aspetta, cos’è questo tondino nero?! Mi sa che è la guarnizione in gomma del rubinetto… Interessante. 🤔 Che ci fa lì? Forse è per questo che ora gli altri aggeggi rientrano alla perfezione nell’incastro: questa cosina nera occupava spazio!!

Ora, voi capite bene che non so nulla di idraulica, non so i nomi delle parti che compongono un rubinetto (aggeggio è il termine tecnico più specifico che il mio vocabolario mentale mi ha suggerito) eppure ho sistemato un rubinetto. Ho salvato migliardi di goccioline d’acqua. E questo mi rende felice.

Diapositiva di me che aggiusto cose.

Amici, la guarnizione in gomma era il problema. Chissà perché ce l’hanno messa se senza funziona tutto meglio? Eh chissà, non ho trovato ancora risposta e la mia breve impresa da idraulico si conclude qui.

(Per scaramanzia comunque ho deciso di conservarla, sia mai che torni utile😂) 

Buona domenica!!

Annunci

28 pensieri su “L’aggiustatutto. Attenzione, non fatelo a casa!

  1. Occhio che il rubinetto è infingardo 
    Mica si arrende così facilmente .. Ho timore che nel cuore del crepuscolo ricomincerà la litania   😀
    Comunque anch’io ho disperso un tagliaunghie nel lavandino .. Credo sia una dipartita comune 😀

    Mi piace

    • La mia paura è che il mio intervento possa aver fatto più danni che altro. Son sicura che se ricomincerà a gocciare sarà più di prima e in maniera inarrestabile😅
      Però Son contenta di sapere che abbiamo tutti avuto problemi più o meno gravi con i lavandini: vi userò come esempi a mia discolpa al prossimo guaio che combinerò 😁

      Mi piace

      • Ma no dai 🙂
        non credo tu abbia fatto danni se hai solo smontato e rimontato il filtro..
        Beh il mio lavandino è particolarmente vorace ha giù un po’ di tutto…
        ma finché passa l’acqua non lo smonto 😀
        Si buona idea 😀

        Mi piace

      • È quel tondino di gomma che mi preoccupa; la guarnizione non è più al suo posto d’origine ahahah Ho smontato e rimontato ma con un pezzetto in meno. La cosa che mi consola è che son passate ore ormai e non è successo nulla di spiacevole, mi sa che me la cavo per sta volta 😁

        Mi piace

      • Beh si diciamo che era meglio se c’era pure lei 😀
        Ma l’importante e che funzioni 🙂
        Poi comunque al massimo la rimetti .. Tanto sei pratica ora 😀

        Mi piace

      • Beh .. nonostante il passato avaro di vittorie hai affrontato nuovamente il lavandino a singolar tenzone
        E ne sei uscita un po’ ammaccata ma vincitrice 🙂
        Quindi fiducia meritata 🙂
        se non altro per la perseveranza 😀

        Liked by 1 persona

  2. Demonio ha detto:

    Qualche giorno fa ho fatto la stessa operazione però non mi sono avanzati pezzi!Ma credo di aver capito che il guaio lo combina il calcaree che si forma e che ogni tanto va pulito altrimenti l’acqua fatica a scorrere e schizza ai lati! 😀

    Mi piace

  3. Io non mi azzardo a smontare cose, sono negata e pericolosa 😂 A casa mi accusano di otturare il lavandino con i capelli quando me li lavo: come se stessi diventando pelata, dico io! 😅

    Mi piace

  4. Spassosa!
    ha del misterioso questa “guarigione” del rubinetto che in teoria senza guarnizione avrebbe dovuto perdere di più. probabilmente è la fortuna del principiante o l’imponderabile saggezza della meccanica idraulica.
    🙂
    ml

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...