Insoddisfatta cronica…O forse no.

Son sincera, ultimamente lo shopping lo vivo male. Dover uscire per comprare qualcosa da vestire è diventata una tortura più che un passatempo piacevole.

Mi mette estremamente noia aggirarmi tra gli stand dei vari negozi e notare che vendono bene o male tutti le stesse cagate. Questi top striminziti, le trasparenze dove non servirebbero, le taglie un po’ sfasate, questi stili di dubbia praticità e poi l’immancabile reparto Taglie Uniche che rimarrà il mio più grande dubbio,me lo porterò nella tomba: chi è che ha deciso che una che porta la 38 può mettersi lo stesso capo di un che ha la 46 come se le dimensioni,le forme,le stature non esistessero?! Insomma ognuno ha le sue caratteristiche mi pare assurdo avere la presunzione di produrre un vestito che stia bene a tutti con la stessa quantità di stoffa. Ma io non sono stilista quindi boh , ho questo limite per cui non comprendo proprio cosa ci sia dietro a certe scelte. Fatto sta che se non trovo quello che dico io,che mi stia come dico io e mi faccia sentire a mio agio,beh, me ne torno a casa a mani vuote. E piuttosto che strizzarmi dentro la prima oscenità che mi propone la commessa o adattarmi a comprare una cosa “che va tanto di moda” ma mi rende ridicola ai miei occhi, io sarei disposta a smettere per sempre con lo shopping d’abbigliamento e andarmene in giro nascosta in un sacco di yuta. E fra un po’ accadrà anche questo, ne son sicura. Fatto sta che qualche volta riesco ancora ad innamorarmi di qualcosa che sembra sia creato apposta per me. Ieri è accaduto il miracolo infatti. Ero al termine di un giro di shopping che aveva reso felice solo il mio portafoglio che si teneva ben strette le sue monete e questo fino a quando non sono entrata nell’ultimo negozio rimasto da visitare nell’intero centro commerciale. C’è da dire che sono entrata perché attirata da una canzone di Ligabue. Quindi per sentirla tutta a scrocco ho iniziato a guardarmi intorno, canticchiando e storcendo il naso mentre osservavo capi di dubbia portabilità. Ma ecco che mi cade l’occhio su una stampella che porta il peso di un leggerissimo vestito nero,a stampa floreale. Non il mio genere. Lo tiro su con aria assente e mi rendo conto che forse non è poi così male, potrei provarlo. Mi dirigo al camerino pensando che una volta indossato i fiorellini potrebbero diventare grandi come girasoli se la stoffa indugerà troppo in certi punti, ma me ne assumo il rischio. Tanto ormai peggio di così…

E invece con grande sorpresa non è male. Arriva a metà coscia, è leggero,spiritoso, non segna nei punti sbagliati ma si appoggia abbracciandomi nei punti giusti, senza esagerare e  SORPRESA i fiorellini rimangono fiorellini(sono sempre la solita esagerata,lo so). Mentre mi studio minuziosamente allo specchio inizio a immaginarlo indossato in un giorno di sole dato che ormai è primavera, con i miei leggings neri inseparabili, gli stivali marroni, e il mio immancabile giubbotto di pelle , quello che mi ricorda sempre quel gran simpatico di Fonzie e che una volta indossato dona anche a me quell’aria un po’ sbarazzina e un po’ cattiva che solo la giacca di pelle sa creare. Ruoto un po’ su me stessa e la gonna gira appresso a me,adoro! E’ la mossa decisiva. Zitti zitti che ho trovato qualcosa. Mi decido ad aprire la tenda del camerino ed esordisco con “che ne pensi,sii spietata” come se qualcuno potesse essere mai più spietato di me nel giudicarmi! Pftt. Fatto sta che son convinta e il vestito floreale se ne torna a casa con me e al portafoglio nemmeno è dispiaciuto troppo, alla fine si è sentito finalmente utile per una volta.17475057_10208955299746007_71117190_o

Ora aspettiamo la giusta occasione per indossarlo. Oggi c’è il sole, fa caldo, è sabato ma ahimè sono alle prese con le mie paturnie periodiche per cui l’ultima cosa che farò sarà mettere il naso fuori di casa e vedere gente. Direi che da lunedì ogni giorno sarà buono per sfoggiare il nuovo acquisto, per certe cose c’è bisogno anche di ispirazione e buon umore. E su questo non transigo.

Annunci

44 pensieri su “Insoddisfatta cronica…O forse no.

  1. oh…qualcuno che la pensa come me a proposito di taglie ed abiti…o jeans che siano…. e considera che io ho un 48/50 dipende dai marchi… non posso proprio vestirmi dai grandi magazzini…. è triste……. ma ‘ ste taglie uniche proprio non hanno senso… una cosa mi consola: inizio a vedere in giro anche ragazze asiatiche belle tonde tonde….e che cactus 🙂 ahhhh giustizia divina ! ciaooo

    Mi piace

  2. Domanda 1: vai in giro da sola o ti accompagna qualcuno a fare shopping?
    Domanda 2: ce lo farai vedere indosso il vestito o ormai l’abbiamo visto nel sacchetto e stop?
    Domanda 3: il vestitino non dovrebbe essere autosufficiente? perchè indossi anche i leggins?

    Ciaooo e buona ripresa di forze, fisiche e mentali 🙂

    Mi piace

    • Dunque…
      1. Di solito vado sempre in compagnia a fare shopping, anche se sono tutte scontente di uscire con me perché provo le cose e non mi piace mai nulla
      , nemmeno quando loro dicono di comprarlo perché mi sta bene. Se non son convinta non se ne fa nulla! Perché me lo chiedi?
      2. Non pensavo fosse così interessante da vedere indossato questo vestito, sei già il secondo che parla di vederlo. Non penso di pubblicarne una foto, a parole me la cavo meglio che con le foto. Non sono Fashion blogger e non aprirò la rubrica “J. modella per caso” non saprei gestirla😅
      3. Perché è uno di quei modelli corti e svolazzanti creati apposta per esser messi con i leggins stretti simil calze. Almeno secondo me, poi se qualcuno lo indossa come vestito normalmente inteso non so, ognuno gestisce le sue gambe come meglio crede 😅 ma secondo me equivarrebbe a uscire in mutande quindi boh, non mi pare assolutamente il caso.
      Che mi dici, come son andata al test? Ahaha E grazie mille, spero di rimettermi in forze abbastanza in fretta anche perchè tengo da fa’ 😁

      Liked by 1 persona

  3. Vedo che ultimamente lo shopping non è il nostro migliore amico… Sarà ma è un periodo adesso che evito i negozi come Dracula con il sole 😅 esagero?!
    Io ho approfittato di oggi per fare compere, però alla fine sono stata così scontenta che mi son dovuta rifugiare sullo shop online… tristezza! Almeno lì c’è stata soddisfazione!

    Mi piace

    • Almeno te online trovi soddisfazione! Io non riesco a comprare abiti senza indossarli, perché magari mi piacciono in foto ma devo vedere come mi stanno addosso e quindi niente son costretta ad andare in giro… Ma raramente trovo qualcosa di decente,ultimamente fatico a vestirmi 😅 Secondo me la similitudine con Dracula è perfetta ahaha Che poi per carità io non sono per niente longilinea o filiforme,lo ammetto, però vendono delle cose estremamente brutte o talmente sconce che nemmeno da secca allampanata avrei comprato probabilmente.

      Liked by 1 persona

      • Io sfrutto il fatto che, se non vanno bene, posso renderli e riavere indietro i soldi, senza dover per forza dover fare dei cambi, cosa che odio perché non trovo mai nulla 😓 Nemmeno io sono secca e filiforme, ma in più sono alta, il che non aiuta viste le manie di vendere maglie, maglioni e felpe non più lunghe della seconda costola… un tragedia per me che adoro essere coperta, non dico stile suora di clausura, ma almeno in modo decente!

        Mi piace

      • Ti capisco perfettamente. Io tendo a coprirmi anche troppo, Però mi piace vestire largo! Mi fa stare bene 😅 E qua non ce lo vogliono più permettere, grrrr

        Mi piace

  4. Bravissima!! Approvo tutto… Ste taglie uniche, l’assurdità. Io sono piatta, come potrei indossare bene un vestito di una tizia che porta la quarta? Impensabile. Le odio, le taglie uniche. E odio anche gli stracci che vendono ultimamente… Un filo di stoffa scadente… 15 euro. E per qualcuno sembra un buon affare. Per carità…

    Mi piace

    • Oh,menomale che anche altre la pensano come me! Perché ultimamente stavo pensando di essere solo io quella problematica… Che poi sai cosa altro odio? Il fatto che se decidono che vanno di moda i pantaloni a vita alta o le gonne lunghissime loro ti vendono solo quelli da abbinare con quei top maledetti e non riesci più a trovare un jeans normale in circolazione né tanto meno una maglia che copra oltre l’ombelico. Assurdo. Io sono onesta, qualche volta mi intrufolo nel reparto uomo e compro lì maglioni larghi e camice stile boscaiolo canadese, solo che essendo di tette munita non è sempre facile manco lì ahahha Insomma mai una gioia.

      Mi piace

  5. Demonio ha detto:

    Ho riso pensando a quando tocca a me cercare qualcosa. Sulle taglie stendiamo un velo pietoso…certe XL se le metto sembra che debbano esplodere manco fossi Hulk e alla fine mi tocca sempre cercare le XXl solo che…non se ne trovano MAI! Su 100 prodotti trovo 70 M, 20 L, 8 XL e quello che rimane in genere fa schifo! Dei pantaloni poi non ti dico. Alla fine faccio così: se trovo compro e se non trovo torno a mani vuote ma, se trovo qualcosa che mi piace e mi sta…ne prendo almeno due paia!:-D

    Mi piace

    • Ah si qualche volta anche io compro due colori diversi per uno stesso modello! Tattica vincente, bravo ahahah
      Che poi quando vado in giro in effetti trovo sempre le S e le M la L e XL scompaiono per prime questo mi fa pensare che allora ce ne sono altre in giro di cicciottelle come meeee non sono tutti magri e longilinei come vogliono farmi credere! 😂😂

      Mi piace

      • Demonio ha detto:

        No no, io compro proprio il doppione e nel caso dei jeans se trovo la taglia anche 3 l’ultima volta! E poi…stendo anche un velo pietoso sul “design” di certe cose…

        Mi piace

      • C’è però da dire che la gente le compra, le indossa e ci va in giro con queste cose di dubbio gusto e dal “design” incommentabile che vogliono venderci in negozio! Io nel post parlavo del sacco di iuta e secondo me diventerà scelta di molti. Ci resterà quello o arrotolarci in un tappeto ahahah

        Liked by 1 persona

      • Demonio ha detto:

        Anni fa ad esempio c’era la moda dei jeans con i bottoni al posto della lampo…una cosa che non digerivo proprio…miii…per trovare qualcosa con le lampo ci misi mesi!Fu un periodo davvero assurdo tanto più che li facevano pure a vita bassa e col cavallo alle ginocchia…no ma dico…ma te pare che uno di un metro e novanta va in giro vestito così?:-D Vomitevoli!

        Mi piace

      • Come l’inverno scorso che vendevano solo jeans strappati in più punti o che terminavano a 6 cm dalla caviglia, che voglio dire, fa freddino in inverno anche se non ci sono più le stagioni di una volta! 😛 Siamo destinati a faticare per poterci vestire e dobbiamo ritenerci fortunati che ancora troviamo qualcosa… Inizio ad aver paura della prossima moda del momento,quale sarà? Si avvicina l’estate e già temo l’indicibile

        Liked by 1 persona

      • Demonio ha detto:

        Ahahaha per te probabilmente è anche peggio!Io tutto sommato questa estate rimetto le stesse cose di quella passata!Tanto io mi ci affeziono alle cose e fino a che non diventano inservibili le metto:-D

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        ahahahah ok, allora se mai ci dovesse essere questa possibilità spero che il gestore di vite tenga conto di tutto ciò ed accontenti te e pure me che se rinascessi donna e gnocca non mi dispiacerebbe mica!:-D

        Mi piace

      • Eh beh ovvio, pure io rinascendo vorrei esser gnocco! Insomma, uno quando fa un cambiamento lo fa per bene sennò me ne rimanevo così hahaha chissà se poi ci rincontreremo per la blogosfera ed avremmo comunque qualcosa di cui lamentarci! 😛

        Liked by 1 persona

  6. Erik ha detto:

    io non mi permetto di giudicare in termini di moda o di gusti… ma di certo in termini di approccio all’acquisto e di criteri di selezione appoggio ogni tuo pensiero (da uomo, e quindi, per quel che vale)… però io credo che la scelta di un vestito debba in qualche modo appartenerci per i criteri che noi riteniamo validi, e rappresentarci anche solo nel momento in cui lo incrociamo. Condivido con l’assurdità di scegliere un abito perchè va di moda o per il solo proporre un immagine di noi al prossimo che è quella dell’abito e non la nostra.. mi piace la serenità e il fatto che sei entrata per una canzone e sei uscita con il vestito perchè quell’abito ti aveva colpita.. sempre senza snaturarti per essere ma essere per vivere 🙂

    Mi piace

    • La tua ultima frase mi ha conquistata!

      Quello che penso è che le persone non abbiano più gusti tutti loro, non si valorizzano. Comprano vestiti perché influenzati da altro o magari perché rincorrono un’immagine di loro stessi che non gli appartiene ma vogliono impersonare. Io quando mi vesto mi devo sentire a mio agio, mi aiuta a sentirmi bene 🙂

      Liked by 1 persona

    • Mi piace aver trovato così tanti d’accordo con l’idea del sacco di Juta! Se farò partire la mia personale collezione di moda Juta 4 stagioni ti contatterò sicuramente. Così glielo facciamo vedere noi cosa vuol dire “modello uguale per tutti” 😜 Ciao Affy 😘

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...