Sciacalli.

cq4rlzvwiaaskhzSciacallaggio. Che sia in televisione,sui giornali o tramite social tutti sono alla ricerca dell’immagine più pietosa,della storia più commovente o dell’episodio più struggente che possa colpire in questi giorni di grande dolore e terrore. Come se le immagini della terra che trema, le macerie di interi paesi rasi al suolo,il numero dei morti e quello dei feriti non bastassero a rendere l’idea della paura,della disperazione,della gravità della situazione. Non si puntano i riflettori sulla notizia per spirito di informazione, per far circolare dati importanti, no, hanno puntato i riflettori sulla gente che soffre accerchiandola e soffocandola con le loro domande inopportune,con gli sguardi compassionevoli per sete di pathos, come se la loro busta paga dipendesse da quanto l’asticella del dolore sia alta,da quanto struggente possa essere il loro commento a caldo.

Pensateci quando pubblicherete l’ennesimo post dal titolo “le lacrime strazianti del padre sulla tomba della figlioletta” o peggio “il video: dialogo vecchietta e vigile sulla necessità di fare i propri bisogni tra le macerie”. Si può essere solidali rimanendo umani,senza spiattellare il dolore o la disperazione più profonda sui social. Si è solidali soprattutto lasciando intatta quel briciolo di dignità alle persone vittime di questo terribile evento. Spegnete i riflettori su tutto ciò che non è notizia ma sciacallaggio mediatico e lasciategli la possibilità di piangere i loro morti senza avere gli occhi di tutti puntati su di loro,perché onestamente non mi serve vedere persone che piangono su piccole bare bianche per capire la sofferenza o avere idea di ciò che è successo. Pensate a questo prima di finire assetati di dolore. Perché non è giusto. E’ vergognoso. E il vostro non è essere magnanimi e solidali.

Almeno noi dovremmo rimanere lucidi e non essere complici. Siamo in grado di capire quando è giusto fermarsi. Lo sciacallaggio è un furto, che sia di beni e averi o di sentimenti e emozioni non c’è differenza, si è colpevoli di un crimine terribile.

Questo è…Secondo me.

Annunci

4 pensieri su “Sciacalli.

  1. Erik ha detto:

    Sono estremamente d’accordo con questo post, e con il commento sotto. Da tempo, è risaputo, penso che il giornalismo sia morto e con esso anche il senso civico del paese è terribilmente spaesato tra i suoi simili. Non c’è alcun bisogno di condire i racconti di dolore, morte e distruzione cercando di addobbarli a festa (lugubre o pornografica) come se le persone non fossero in grado di capire da sole… gli unici che non capiscono ciò che fanno sono quelli che esasperano toni che non avrebbero bisogno che di esser raccontati perchè ciò che è successo non venga dimenticato e poi, forse solo di silenzio e di enorme forza di volontà…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...