Leggere non è peccato!

Bene, oggi ho scoperto Silvia e Nadia (<—-link al post) e la loro idea per far circolare il messaggio secondo cui leggere non è un peccato semmai NON leggere è un peccato .  

leggere_non

E dato che mi è sembrata un’idea niente male ho deciso di mettermi in gioco.

Le motivazioni,le regole e lo scopo sono ben spiegati ai link che vi ho lasciato in apertura del post. Io mi accingo a dire la mia,con molto molto piacere…

Quali sono i tre motivi che ti spingono a leggere? Ho sempre vissuto la lettura come un modo d’essere, ero sempre quella con un libro nello zaino di scuola e ,crescendo,nella borsa. Una sorta di tratto distintivo…La mia faccia fin da bimba era nascosta tra le pagine di un libro. Innanzi tutto perché mi piace,mi diverte è un’attività che mi rincuora. Tutta questa perifrasi per dire in una parola che lo trovo bello(anche se mi sembra riduttivo dire bello) Poi direi che è interessanteho letto molti libri negli anni e attraverso le letture ho scoperto molte cose, mi sono tolta dubbi e appagato la mia curiosità, ho approfondito personaggi importanti della storia,della politica; ho avuto modo di conoscere mondi diversi e avere un’infarinatura generale su diversi argomenti.Infine citerei il senso di alienazione totale che si prova: quando si legge si vive il libro a pieno e ci si allontana dalla realtà,un po’ come quando si vedono i film ma con maggior trasporto, soprattutto se il libro è ben scritto,anche nel momento in cui è chiuso in un certo senso con la mente si è sempre proiettati in quelle pagine,in quella storia ed è una bella sensazione.

Quali sono i tre libri che consiglieresti a chi non legge? Non mi sono mai considerata brava a consigliare libri perché ho sempre pensato che incidano diversi fattori sulla scelta di una lettura e ognuno ha i suoi gusti, le sue attitudini… Inoltre temo sempre che qualche mio libro consigliato come bellissimo venga invece letto e schifato: insomma non mi riprenderei mai dallo shock (ma questa è un’altra storia) Tornando a noi, direi che per una persona che pensa che non sia divertente leggere o che comunque sia una perdita di tempo serva un libro che gli faccia cambiare drasticamente idea,coinvolgendolo in qualcosa che difficilmente possa annoiarlo, per cui direi Luca Bianchini ed il suo Io che amo solo te, fresco,irriverente,ironico,nostalgico… Gianrico Carofiglio con il suo Avvocato Guerrieri potrebbe essere una buona idea: giusta ironia, scrittura lineare , casi non troppo impegnativi ma nemmeno banali, un giusto mix… Infine direi 9 giorni di Gilly Macmillan che è un thriller avvincente,sorprendente e per niente impegnativo,tiene viva l’attenzione senza perdersi in tecnicismi.

Quali sono le tre azioni che identifichi con il peccato? Oh, questa è una domanda impegnativa… Su cosa non sia peccato siamo d’accordo: leggere non è un peccato. Per il resto, mmmm..Direi che io intendo Peccato come quel qualcosa che arreca pregiudizio o comunque risulta essere spiacevole. Ebbene, è un peccato essere saccenti : il pensare sempre di saperne più degli altri,snobbando chi ti circonda e magari trattando con sufficienza tutto ciò che non esce dalla propria bocca,beh lo trovo intollerante ed anche un peccato dei peggiori. La maleducazione: che sia masticare a bocca aperta o rispondere in malo modo a qualcuno, ignorare le regole con prepotenza, insomma qualunque sfaccettatura del termine!! Infine direi che è un peccato vedere il film prima di leggere il libro(se non,anche peggio,in sostituzione): il più delle volte si perde la magia della storia, si stravolge la trama e si vedono le cose in maniera del tutto differente; può succedere che il film sia ben fatto ma io consiglierei sempre di leggere prima il libro, perché facendo il contrario si è condizionati da ciò che si è visto in pellicola e gran parte della lettura è così rovinata.Penso che ciò che uno scrittore abbia da dire non possa mai essere uguale a ciò che decide di raccontarci un regista. E poi leggere il libro,goderselo fino all’ultima pagina ed in seguito andare al cinema e lamentarsi di tutte le piccole imperfezioni e cambiamenti è pur sempre una gioia da lettore a cui difficilmente si può fare a meno. 😛

Ora, miei amici lettori, tocca a voi: so che siete in molti ad amare i libri,a leggere con piacere e scrivere di questo. Per cui direi che potete benissimo mettervi in gioco anche voi ed entro il 3 settembre partecipare a questo gioco per poter far girare l’idea che Non leggere è un vero peccato. Avete carta bianca: siate spiritosi,seri,pragmatici, come volete! Leggete le poche regole e mettetevi all’opera. Leggerò volentieri anche le vostre risposte.

 

Annunci

26 pensieri su “Leggere non è peccato!

    • Praticamente l’Italia è tra i primi posti per numero basso di lettori e l’idea di queste due blogger è quella di diffondere tramite passa parola il messaggio “leggere non è peccato!”. Puoi fare un post rispondendo a queste tre domande e linkarlo al post originale alla fine le migliori risposte verranno votate e il vincitore avrà in premio una maglia con il logo 🙂 Più si è meglio è… Non ci sono vincoli né persone da taggare. Se vuoi partecipare hai tempo!

      Liked by 2 people

  1. CriticaComunista ha detto:

    Posso farlo domani? Stasera avrei da fare (leggo parecchio anche se di argomenti un po’ tosti e delicati…ultimamente leggo di storia, politica ed economia). 😀

    Mi piace

  2. Grazie mille per il link e per la partecipazione al nostro gioco #libroso. Ne approfitto per invitare tutti gli amanti della lettura a partecipare. Ricordo che c’è tempo fino al 3 settembre e che si può partecipare sia con un post sul proprio blog linkando i post originari, sia scrivendo una mail a me (silvia.alge@gmail.com) sia con un post su fb con l’hashtag #LeggereNonèPeccato e taggandomi.
    Tutte le partecipazioni verranno pubblicate sui nostri blog e votate dai lettori. Le tre risposte più votate (una per domanda) vinceranno la maglietta con il logo. Grazie mille!! 🙂

    Liked by 2 people

  3. Eccomi, leggermente in ritardo a rispondere al tuo post. Siamo due proprio per colmare una le mancanze dell’altra. Silvia è la più veloce e ha già dato le informazioni richieste.
    Ho letto il tuo post e devo dire che in alcune parti mi sono davvero rivista. Quante volte nel tragitto corriera scuola ho rischiato di farmi schiacciare perché dovevo assolutamente finire di leggere il libro in uso…e non si trattava di quello di studio! Una sorta di Pokemon mania di oggi.
    Il nostro intento è proprio questo di scatenare un’inversione di tendenza sull’argomento. Leggere non è un atteggiamento o un discorso d’elite, leggere è proprio …. aspettiamo le risposte di ognuno di voi per dire cosa, ma di certo non è peccato!

    Liked by 1 persona

  4. ciaoooo!!!! che bello questo post e questo gioco che avete fatto… finalmente riesco a venire a leggervi!
    anche per me il peccato è non leggere… ma ovvio che è una cosa personale1 ma io senza libri non vivrei!

    Mi piace

    • Ciaooo! Bentornata 😍😍
      Eri nello spam, avevi ragione! WordPress gioca brutti scherzi.
      Comunque concordo con te, è un’iniziativa davvero bella soprattutto per noi che senza libri ci sentiamo persi😄Sono state proprio brave ad idearla. Beh non risparire ora che sei tornata!! 😙

      Liked by 1 persona

      • Uffaaaaaa!
        Già sto senza giga.. Poi pure in spam! Aiutooooo…
        Col cellulare poco riesco a fare. Prima riuscivo.. Ora mancò posso rispondere ai commenti… Ho rubato il cellulare del mio compagno! Certo che vengo a leggervi quando ho PC o wi fi!
        Baci cara buon sabato

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...