11 curiosità…nascoste

Cammina distrattamente,passo svelto,guarda davanti a sé con immancabili occhiali neri sul naso. Potrebbe guardare ovunque,chiunque, non si saprebbe mai. Sembra che la pesante borsa appesa alla spalla  le sia di impaccio,in realtà nessuno può immaginare che lei a  quella borsa si sorregge,le è di sostegno. Non il contrario. Sulle borse ha sempre avuto le idee chiare; come dicevano con una sua cara amica “il bello delle borse è che non hanno taglia,sono perfette sempre, per ogni donna; un amore a prima vista senza limitazione alcuna”. Che poi le servivano belle grandi, per pote portare tra le tante cose i libri presi in prestito dalla biblioteca, restituiti rigorosamente in ritardo come accade a Carrie di Sex and the City nel film. Ogni volta che salta la scadenza ripensa a quella scena. Un telefilm che ha amato. Ci stava pensando anche adesso,sicuramente,sentendo il peso dei volumi all’interno della borsa. Ecco che Si alza il vento,i suoi capelli indomabili vanno dove vogliono. Ma nemmeno questo le fa venir voglia di tagliarli; senza si sentirebbe nuda. Troppi anni che li tiene così,il corto non le s’addice, ne è convinta. Tenta inutilmente di tenerli fermi con una mano. Niente anelli,solo un velo di smalto trasparente sulle unghie; che vizio quello di mangiarsi le unghie. Da poco aveva letto un articolo su Vanity Fair riguardo l’onicofagia. Ah quanti ricordi legati a quella rivista?! Non è niente di intellettualmente  impegnato ma la acquista da anni,ha spesso fantasticato di poter lavorare ad una rubrica per quella rivista. Adora il modo in cui personalità più disparate possano scrivere in un unico volume di politica,moda,spettacolo,amori,tendenze senza far sembrare nessuna categoria più importante di altro,non è la solita rivista.E poi fanno dei servizi fotografici bellissimi,non hanno eguali.

indian-pacific-1_blog

immagine web

Eccola che Si avvicina alla banchina,nel mentre si sente il fischio del treno che annuncia il suo arrivo. Che tempismo, arriva sempre all’ultimo minuto,un giorno di questi finirà per perdere il treno. Ma per fortuna Trenitalia non è conosciuta per la sua puntualità maniacale,anzi…Il treno le passa accanto,velocemente. Sceglie il vagone e sale. E’ abbastanza vuoto,prende posto vicino al finestrino, tira su la tenda e guarda fuori. Le danno senso di oppressione le tende tirate nei vagoni. Si parte! Una volta sistemata,leva il giacchetto,accavalla le lunghe gambe,si accoccola sul sedile ed apre il libro dalla copertina rigida. Sembra soddisfatta, Oriana Fallaci deve essere la sua scrittrice preferita perché pare non avere dubbi sulla buona sorte della lettura,sebbene sia ancora agli inizi…

P.S. Questo è un racconto la cui protagonista non esiste, una storia in cui sono inserite 11 cose che parlano di me in versione un po’ romanzata. E’ la mia risposta quasi estrosa(o così mi piace pensare) al tag di EhiPenny che chiedeva di raccontarci tramite 11 film,citazioni,caratteristiche,libri … Insomma,potevo scrivervi che adoro le borse,mi mangio le unghie quando sono stressata e porto gli occhiali da sole anche se nuvoloso però così mi pareva più interessante, ho creato un personaggio partendo da questi 11 dettagli e adattandoli a un personaggio qualunque. Io sono le undici cose evidenziate del testo,11 caratteristiche da cui partire; il resto è fantasia. Spero sia un esperimento ben riuscito.

web

Annunci

7 pensieri su “11 curiosità…nascoste

  1. I capelli indomabili li capisco, io non li taglio da quasi due anni! E anch’io le tende del treno tirate non le sopporto, è bello guardare fuori… ma a parte questo, il tuo post è sublime, mi piace un sacco! Davvero complimenti per come hai interpretato la mia richiesta, è forse ancora di più di quanto mi sarei aspettato 😀

    Mi piace

  2. Bellissimo questo modo di rispondere al Tag… davvero geniale.
    In molte cose siamo simili, soprattutto per la borsa, i ritardi, le tende e il mangiarsi le unghie. E dei capelli che dire?? Era così anche per me… io che dalla mia lunghissima chioma non mi ero separata mai. Quando è arrivato il momento mi è sembrato l’ostacolo maggiore, poi in realtà è stata una sciocchezza…!!!
    Ti abbraccio

    Liked by 1 persona

    • Grazie mille, è stata un’idea immediata sebbene non fossi certa della buon riuscita del post, mi sono “buttata”, come si suol dire… Beh sono caratteristiche comuni probabilmente a molte di noi, poi ognuna ci mette del suo. Tipo, di mangiarsi le unghie dovremmo smettere tutte noi 😛
      Un abbraccio a te e buona giornata 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...