Profumo di Febbraio

Questo primo mese dell’anno a me è letteralmente volato. Non sono mica riuscita a inquadrarlo questo 2016. Per me profuma ancora tutto di novità e buoni propositi; aleggia una certa euforia nelle mie giornate e non so bene a cosa sia dovuta. O forse lo so benissimo ma ho paura di dirlo ad alta voce, paura che fugga via…

Delle volte mi rendo conto che le mie giornate sono piene di emozioni, spesso contrastanti tra di loro, ma sono tante, troppe e non ho abbastanza parole a disposizione per esternarle. Per cui le racchiudo in un sorriso strano, in qualche espressione buffa o in un eccesso di ilarità. E so che sono lì e mi piace.

Febbraio. Il mese più corto. Ed io non mi aspetto nulla da questo mese. Onestamente mi va bene così, può trascorrere lento e silenzioso o decidere di regalarmi qualche gioia inattesa. Le aspettative non le ripongo più nei mesi o nei giorni e nemmeno nelle persone. No,no. Le aspettative le ripongo in me stessa. E questo cambio di prospettiva è una conquista recente. A me piace. Insomma un’evoluzione del mio chiudermi a riccio: non so bene quando e come ricomincerò a fidarmi degli altri ma una cosa è certa,voglio fidarmi di me stessa, delle mie incertezze e insicurezze,dei miei sbagli e delle mie decisioni prese dopo ore di monologhi silenziosi.

In me racchiudo grandi aspettative e penso che nessuno come me stessa possa sapere come conviverci. Non pretendo poi chissà che e alle delusioni ci siamo già ben abituati tutti. Per cui vada come deve andare.

Che poi i giorni volano via, marzo non ci metterà molto ad arrivare e io saprò sicuramente come cambiare prospettiva per accoglierlo con una novità, da brava lunatica in questo sono niente male,le idee sono fatte per essere cambiate a piacimento.

A Febbraio indosserò queste,poi chissà…

web

Annunci

16 pensieri su “Profumo di Febbraio

  1. scrittore5-5 ha detto:

    Molte volte inseguire i buoni propositi fa volare il tempo e basta. Richiedono pazienza e tenacia il più delle volte. Le sfide sono belle perché inattese. Programmare tutto farebbe comodo, ma allo stesso tempo ci renderebbe troppo piatti.

    Liked by 1 persona

    • Io sono una da programmazione dipendente. Ma ho di bello/brutto che in corso d’opera cambio i miei piani,stravolgo le programmazioni e vado a braccio, come si sul dire 🙂 Mi serve una sicurezza di partenza.
      Comunque si, il tempo vola ma non necessariamente inseguendo i buoni propositi; secondo me scorre veloce quando non teniamo l’occhio fisso al calendario, quando ci concediamo il tempo che ci serve.

      Liked by 1 persona

  2. Io invece ho sempre detestato gennaio, mese buio e triste dal mio punto di vista. Attendevo sempre con ansia febbraio, perché a fine mese c’era sempre il festival di sanremo e ciò voleva dire che la primavera non era poi così lontana e con essa via tutti quegli indumenti che tanto odiavo e benvenuta luce ed ora legale. Il che significava la fine del mio letargo.

    Mi piace

    • Onestamente non ci sono mesi che odio più o mesi che odio meno. Gennaio è sempre stato un po’ difficile: la malinconia da fine feste, l’inizio della scuola prima ed ora della sessione d’esami… Ma non l’ho mai considerato triste e buio 🙂 Tra l’altro sono una a cui il freddo non dispiace affatto per cui la primavera non la attendo con chissà quale ardore.

      Liked by 1 persona

  3. “…non so bene quando e come ricomincerò a fidarmi degli altri ma una cosa è certa,voglio fidarmi di me stessa” e fai bene.
    Per poter riporre fiducia negli altri è indispensabile prima fidarsi di se stessi e accettarsi per come si è.
    Tutti abbiamo delle incertezze, dei difetti, tante preoccupazioni, … ma, presa la consapevolezza di ciò, si accettano e si impara comunque a vivere nel presente, facendo ogni giorno ciò che ci rende felici e che ci avvicina sempre di più ai nostri sogni, siano anche piccole cose.
    “Le aspettative non le ripongo più nei mesi o nei giorni e nemmeno nelle persone. No,no. Le aspettative le ripongo in me stessa.”. Ed è questo il segreto della felicità. Il mondo non è mai come lo vogliamo.
    Realizzare questa verità fa male inizialmente, ma si vive meglio e poi, guarda caso, le sorprese arrivano, quando meno ce l’aspettiamo!
    Una nuova conoscenza, una telefonata inaspettata, anche semplicemente una splendida giornata di sole…

    Liked by 1 persona

    • E’ vero, sembra una frase sciocca, ma le sorprese arrivano quando meno ce lo aspettiamo e penso che questo sia dovuto anche al modo in cui affrontiamo le giornate: se non ci facciamo prendere troppo dallo sconforto, dalle noie, dalle delusioni allora iniziano ad aver un peso positivo anche le sciocchezze 🙂 E ci si gode un po’ tutto. Ovvio, non sono una che vive in una bolla di sapone ripetendosi che va tutto bene ed è tutto bello a prescindere; semplicemente penso di essere arrivata ad un punto in cui ho capito come affrontare anche certe delusioni. Almeno per ora è così e spero di continuare su questa strada 😀

      Liked by 1 persona

  4. bei pensieri 🙂

    io di solito non faccio proclami e ne tendo a porre aspettative ai singoli mesi, preferisco così per non prendere bastonate e la tecnica i funziona 🙂

    Chiaro che ho desideri, attendo che “qualcosa” di bello ed inaspettato accada, ma cerco di non fissare date

    Mi piace

    • Beh se funziona è un buon metodo. D’altronde riporre troppe aspettative in un giorno o in un avvenimento crea sempre qualche scontentezza 🙂
      Io personalmente senza programmazioni, obbiettivi scritti e calendario pieno non so stare, mi dà sicurezza anche se poi strada facendo i piani li stravolgo tutti. Poi ovvio, ogni mese ha il suo perché ,un qualcosina per cui essere felici la si trova 😉

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...