Giornate storte ma ci scribacchiamo su

image

Vorrei affacciarmi al balcone, sotto le fitte gocce di pioggia illuminate da un flebile sole, per urlare al mondo un elenco di ciò che non mi piace.Di Chi non mi piace.
Ma appena compare l’arcobaleno mi rendo conto che alla fine qualcosa per cui sorridere si può trovare. Che se mi affacciassi adesso non potrei godermi lo spettacolo. E allora rimando a un’altra volta il mio sfogo col mondo. Tanto è sempre lì fuori, posso farlo in un altra occasione.
È che alla fine penso non valga la pena stare lì a crucciarsi con i pensieri negativi, i rancori, soffermarsi solo su ciò che non va, sulle delusioni. Rinunce se ne fanno tante: si rinuncia a eventi, persone, oggetti, progetti. Ma non c’è solo questo. No.
Probabilmente Bisogna solo avere qualcosa da attendere. .. Qualcuno da attendere. E quale mese ,se non Dicembre, è migliore per dare vita alle attese? I conti alla rovescia tengono in vita in qualche modo. Almeno per me è così. Serve a buttar via la negatività e a concentrarsi su cose belle. Che poi sono convinta che il mio grande problema sia  pensare troppo: le mie rotelle sono sempre in movimento, gli ingranaggi non riposano mai. Basterebbe pensar meno alle volte per star bene… Ma non so gestirli al meglio questi ingranaggi e a questo punto, sì,  non resta che attendere… Attendere il libretto delle istruzioni 🙂 

Annunci

10 pensieri su “Giornate storte ma ci scribacchiamo su

    • Il pensare troppo è davvero un guaio; siamo programmate per non fermarle mai quelle rotelle… A questo punto però meglio noi che pensiamo troppo rispetto a chi non le fafunzionare mai le rotelle 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...