Casa: dove la comodità è di tendenza.

image

Ammettiamolo: casa è quel luogo in cui ,nel pieno della libertà,  ci aggiriamo tra le stanze con indumenti il più lontano possibile dall’alta moda della fashion week milanese e con acconciature del tutto discutibili. Ma soprattutto ci sentiamo a nostro agio così. ♡
Io personalmente trovo liberatorio il momento in cui, una volta arrivata a casa, sfilo le scarpe, mi strucco e indosso i miei jeans da uomo e la magliettona abbinata, con tanto di matita tra i capelli a mo’ di fermaglio.
Che poi può citofonare chiunque,  anche l’uomo della mia vita, ma io mi dirigo alla porta conciata così,  a costo di terrorizzare chi mi si para davanti!
In casa il concetto di moda-abbinamenti-buongusto sono del tutto irrilevanti: comodità è la parola d’ordine!
Alla luce di ciò rivaluterei anche il lavoro di corriere/postino: chissà quanti orrori hanno dovuto sopportare citofonando qua e là 😉

Home: where I can look ugly and enjoy it. 🙂

Annunci

17 pensieri su “Casa: dove la comodità è di tendenza.

  1. Io di solito adotto mise da rapper, tutte magliette più grandi di me… e qualche giorno fa il fighissimo tecnico del telefono che è venuto a casa è probabile se ne sia accorto sigh! Comunque hai ragione, comodità prima di tutto 😀

    Mi piace

  2. Erik ha detto:

    il look sbandato, trasandato chiamato casual per attribuirgli un tono dignitoso ha qualcosa di irresistibilmente attraente perchè misto di simpatia e vera personalità… almeno per me.. dice moltissimo della persona che si ha difronte cosa che invece non si può così facilmente dedurre in ambienti popolosi…. corrieri e postini potrebbero scrivere un libro divertentissimo secondo me…

    Liked by 1 persona

    • Hai ragione, in ambienti popolosi stiamo , per così dire, sempre “in tiro”. Quando hai l’occasione di vedere una persona nel suo look casual è tutta un’altra cosa…
      Aaah io lo leggerei il libro con i racconti di un postino; pensando agli incontri che ho avuto con il mio mi viene da ridere…sarebbe un libro spassoso 🙂

      Mi piace

  3. Il mio look casalingo da oscar l’ho regalato al tecnico della caldaia (trentenne, occhi chiari, 1.90). Gennaio. Caldaia rotta. Temperatura: -3. Quattro strati di maglie, tuta con cappuccio infilato in testa, sciarpa, pantacalze, calzettoni, coprimanica con guanto incorporato. La vita è ingiusta.

    Mi piace

    • Ecco, con questa hai battuto anche il mio di look casalingo sfoggiato in occasioni meno opportune.
      La vita è mooolto ingiusta: passiamo le nostre giornate a chiederci dove li nascondano bei tipi così e ,nel momento in cui decide di farceli incontrare ,noi siamo conciate molto male.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...