Due chiacchiere tra sé e sé

Insomma la scena è un po’ comica, un po’ no: io con passo marziale sulle scale, che parlo da sola e ringrazio il cielo che la casa abbia l’eco che sembra quasi che quel mio ascoltatore assente mi risponda anche e io non mi sento così matta.
Perché è così: alle volte bisogna mandare giù qualche boccone amaro,tenersi per sé le proprie opinioni e camminare lontano dal luogo della mancata “esplosione” , bornottando da soli per far passare i cinque minuti neri. Che poi puntualmente durano molto più. Un respiro profondo, un po’ scocciato e via!
Oh, poi diciamocelo, parlare soli capita spesso e anche se non si è arrabbiati. Per fissare idee, commentare situazioni e avvenimenti oltre che fare quelle critiche da zitellona acida che solo a noi stessi possiamo dire senza correre il rischio di essere giudicati esagerati e irrecuperabili 😉
Su, non mi volete far credere che sono l’unica a farlo?

Annunci

2 pensieri su “Due chiacchiere tra sé e sé

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...